VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
21 November 2017 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
19/02/2011 - Vercelli - Sport

CALCIO CSI - Preziosa vittoria casalinga del Crova sul Salasco

CALCIO CSI - Preziosa vittoria casalinga del Crova sul Salasco
I titolari del Crova

(An. Fox.) La terza giornata del Girone A del Csi vede come partita più importante lo scontro tra la capolista Crova e il promettente Salasco, uscente dal brillante successo sull’Aquila. Un tiepido e soleggiato pomeriggio accompagna le due squadre che si affrontano a viso aperto, nonostante entrambi gli schieramenti siano segnati da pesanti assenze. Il primo tempo è estremamente equilibrato. Il Crova vuole fare la voce grossa ed imporre il proprio ruolo di capolista e si rende subito pericolosa con un’insidiosa conclusione di Picco, alta di pochi centimetri sopra la traversa. La risposta del Salasco non tarda ad arrivare: Michelini si libera al sul lato destro dell’area  e calcia sul primo palo, attento Ferraris respinge in angolo. La partita è molto serrata, le squadre sono corte e compatte e il gioco è spezzato dai contrasti a centrocampo, in cui brilla Bernuzzo, possente mediano che oltre all’interdizione di dedica all’impostazione del gioco con molti lanci, spesso precisi. Il Crova può contare sul suo grande attaccante Marco Zibelli, minaccia perenne per tutte le difese che lo devono affrontare e che arriva a questa partita con ventuno reti stagionali: un bottino impressionante. Al venticinquesimo minuto di gioco Greco pesca in area Zibelli che, con un preciso diangolae, regala il vantaggio alla squadra di casa. Grande esultanza di tutti i compagni che corrono ad abbracciare il loro leader. Il Salasco non molla e cerca di scrollarsi di dosso la delusione dello svantaggio arrivato all’improvviso e dall’uomo che sapevano di dover controllare. Michelini, costante minaccia del Salasco, viene invertito di ruolo con Castiglia, e trova ancora una volta lo spunto per saltare l’uomo e calciare teso verso la porta di Ferraris che respinge come può, ed è proprio sulla respinta corta del portiere del Crova che si scontrano Lasagna e Castiglia e non riescono a trovare il pareggio.  Ancora un brivido per la squadra di casa: Castiglia, spina nel fianco costante della difesa avversaria, viene pescato da Addorisio e calcia fuori di poco. Un finale di tempo  eccitante e che, se fosse stato meglio sfruttato dagli ospiti, avrebbe cambiato radicalmente il risultato finale. Come la prima frazione di gioco il secondo tempo parte sotto l’impronta del Crova, deciso a chiudere il discorso nel più breve tempo possibile. Lerro, entrato al posto di Biundo, si libera sulla sinistra e effettua un traversone basso ed insidioso su cui il solito rapace Zibelli trova un’elegantissima deviazione di esterno destro che esce di un battito di ciglia dallo specchio della porta.  Il forcing del Salasco aumenta e sugli sviluppi di un corner, il gigante Bernuzzo colpisce di testa indisturbato ma non angola la conclusione facile preda di Campominosi, estremo difensore del Salasco. Il Salasco fatica a contenere le folate offensive del Crova e quando ha il pallone tra i piedi non riesce a ripartire e impensierire la squadra di casa, molto ben messa in campo. Torna protagonista Zibelli, che pare aspettare che la partita arrivi da lui, senza particolari sforzi: il suo senso tattico e la sua intelligenza calcistica gli permettono di ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo. Siamo al ventesimo minuto della ripresa, Zibelli controlla il pallone spalla alla porta, lo protegge lottando come un leone e viene atterrato da Bellan che regala un calcio di punizione da posizione molto invitante. Zibelli si sistema il pallone, la barriera è molto folta e Campominosi ha il sole negli occhi. L’attacante di casa calcia potente e preciso sul palo del portiere che commette il fatale errore di fare un passo verso il centro della porta, pensando ad una punizione sul secondo palo, lasciando il primo scoperto ed è proprio lì che la palla si va ad insaccare. Raddoppio meritato per il Crova che ha schiacciato un Salasco un po’ titubante nella ripresa. Il Crova continua a tenere in mano il gioco e Picco, approfitta di un rinvio svirgolato di Bellan, e si invola verso la porta ma non trova la porta. Al diciassettesimo minuto di gioco si sveglia il Salasco dal letargo del secondo tempo. Castiglia, isolato sulla sinistra, prende palla e con un elegante pallonetto salta l’avversario diretto e scambia con il neo entrato Boggio ( entrato al posto di Rampino) che crossa e trova dall’altro lato Calciati (entrato al posto del frizzante Michelini, uscito per un colpo al ginocchio destro) che rimette il pallone in area dove Boggio e Lasagna non riescono a concludere verso la porta. Rinvigorito il Salasco si scuote ed è sempre Castiglia a suonare la carica per i compagni. Boggio, entrato a dare vigore all’attacco un po’ troppo silenzioso, trova Castiglia con un preciso ed invitante passaggio e il numero tredici trova il gol del due  a uno. Una reazione tardiva e non sufficiente a rimontare una partita ben impostata dal Crova ma in cui il Salasco ha lasciato molto spazio agli avversari. Ora spazio ai protagonisti. Merlo, allenatore della squadra di casa, si complimenta con i suoi ragazzi: “Abbiamo creato più occasioni, grazie all’ottimo pressing dei miei ragazzi. Abbiamo creato tre occasioni nitide e tenuto bene il campo, nonostante le numerose assenze che lamentavamo sia noi sia il Salasco, che si è comportato molto bene. Il risultato mi pare giusto per i valori espressi in campo. Complimenti a tutti i ragazzi”. L’allenatore in seconda, Campanella, lamenta le defezioni dell’ultim’ora: “Francese, Reverberi e Aglietta si sono resi indisponibili a causa di un’influenza proprio stamattina e questo ha condizionato gli equilibri. Abbiamo cercato di reggere il loro ritmo alto, da squadra di vertice che punta in alto, e credo che ci siamo riusciti. La reazione c’è stata anche se il raddoppio ci ha tagliato un po’ le gambe. Con questa grinta guardiamo al futuro positivi”. Il migliore in campo per il Crova Zibelli esprime grande soddisfazione per l’ennesima prestazione decisiva con i suoi gol: “Ormai non faccio più notizia(dice con il sorriso)! E’ sempre una soddisfazione decidere la partita e soprattutto oggi che ho giocato infortunato: nella scorsa partita ho preso un duro colpo alla spalla ma ho lavorato tanto in settimana per esserci. Giocare con il Salasco è sempre un piacere, sono molto bravi e compatti: Complimenti a loro!” Il migliore degli ospiti, Castiglia, commenta: “Giocar qua è sempre una lotta, sono veramente tosti! Noi negli ultimi dieci minuti non riuscivamo a mettere la palla in area”.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
PiemonteOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Online dal 1 giugno 2009 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it