VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
16 October 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
10/06/2018 - Vercelli - Pagine di Fede

ISRAELE SI SALVERA' GRAZIE AL FIGLIO DI UNA DONNA STRANIERA - Il pellegrinaggio dei migranti accolto a Vercelli - Tanti colori della pelle per dire che la Parola unisce, come figli di un unico Padre - VIDEO E GALLERY

ISRAELE SI SALVERA' GRAZIE AL FIGLIO DI UNA DONNA STRANIERA - Il pellegrinaggio dei migranti accolto a Vercelli - Tanti colori della pelle per dire che la Parola unisce, come figli di un unico Padre - VIDEO E GALLERY

VAI AL VIDEO CLICCANDO L'ICONA



Israele si salverà grazie al figlio di una donna straniera.

Si avvale di questa incomparabile icona biblica, il Libro di Rut, la Suora che tiene la catechesi all’Oratorio di San Giuseppe nei pressi di Corso Rigola.

Quasi un centinaio gli immigrati di origine sudamericana che sono qui a Vercelli per il pellegrinaggio dei migranti.


Sono arrivati in pullman da tutto il Piemonte questa mattina verso le 10, poi si sono ripartiti in gruppi: chi in Seminario, chi al Sacro Cuore; altri, appunto alla parrocchia del Cervetto.

***

Ci coglie impreparati, la Suora, suscitando un senso di minorità.

Il Libro di Rut è un libro difficile: almeno, non così facile come l’indagine semplicemente letteraria del testo potrebbe far pensare.

La protagonista è la nonna del futuro Re Davide, la mamma di Jesse.

Perché ha lasciato la propria terra?

E’ la domanda che pone ai presenti, attentissimi e compresi nella meditazione, la Suora.

***

Non è vietato – anzi… - porre a noi stessi, questa stessa domanda.

Anche se ci siamo magari trasferiti – e temporaneamente – solo da Vercelli a Saluzzo.

Figuriamoci chi arrivi qui dal Messico, dalla Nigeria.

***

Vercelli ha ospitato persone che sono in Italia da anni ( rappresentati praticamente, nelle maggiori Diocesi piemontesi, tutti i Continenti ) e che sono venute a dire, con la loro presenza, qualcosa che ricorda la Pentecoste.

Erano uniti e assidui nella preghiera, quegli Apostoli ancora spaventati da ciò che era poco prima accaduto.

Però il miracolo della glossolalia era lì, pronto e sigillato, per loro e per tutti coloro che sanno di essere figli di un unico Padre.

Che non spengono lo Spirito, non disprezzano le profezie.

Che sanno come Lui la pensi: la terra è mia e voi siete presso di me come forestieri e inquilini.


Tutti forestieri allo stesso modo, tutti inquilini cui è affidato il compito di custodire ciò che il Padre ci affida, senza deturparlo, senza depredarlo, per lasciarlo, invece, semmai un po’ migliorato a chi verrà dopo di noi.

***

Nel video che apre la pagina qualche immagine, alcune emozionanti, come la bambina che in perfetto italiano intona un canto spirituale moderno.

E’ contenta di essere arrivata a Vercelli.

Anche noi di accoglierla e imparare da lei l’apertura fiduciosa all’altro.

Poi – è uno spagnolo facile – godiamoci davvero per qualche minuto la catechesi della Suora su Rut, la nonna di Re Davide.

Quanto ha imparato oggi Vercelli da questi fratelli che sono arrivati qui da tutto il Piemonte: tanto per incominciare, ripassiamo subito il Libro di Rut, per non fare brutte figure.

PiemonteOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Online dal 1 giugno 2009 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it