VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 September 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
09/03/2018 - Vercelli - Enti Locali

LIVORNO FERRARIS – Elezioni comunali: Chiara Barone deciderà a breve se formare una lista

LIVORNO FERRARIS – Elezioni comunali: Chiara Barone deciderà a breve se formare una lista
Chiara Barone

(r.m.) - Sceso in campo il Sindaco Stefano Corgnati a Livorno Ferraris il dubbio sulle elezioni comunali è se ci sarà una lista alternativa. Da tempo ci sta lavorando Chiara Barone, la giovane ex segretaria locale del Partito Democratico che sta lavorando per una lista civica. L'abbiamo sentita, lei non ha ancora sciolto la riserva ma ci ha rilasciato delle interessanti riflessioni.

- Chiara la lista si farà? - “Non è un segreto il mio impegno nel cercare di creare una lista per le elezioni comunali del prossimo giugno. E non sono un segreto nemmeno le difficoltà che sto incontrando nel formare questa squadra. Questo perché, come ho già detto nelle scorse settimane, mi viene chiesto da molti di proporre un'alternativa, ma poi pochi hanno la volontà di impegnarsi, con me, in un progetto. Ho messo in discussione tutto, anche la mia figura da capolista. E sono giorni, questi, di grande riflessione”.

Come vedi la situazione attuale in vista delle comunali? - “Se l’attuale Amministrazione si presentasse da sola riconfermando buona parte dei componenti attuali con l’aggiunta di alcuni “nuovi” volti, come da loro dichiarato sui giornali) può verificarsi una di queste due conseguenze: la prima è che il 50% + 1 degli aventi diritto al voto vadano alle urne. Poco importa se voteranno, lasceranno scheda bianca o annulleranno il voto. La lista vincerà e non ci sarà minoranza. Potremmo stare qui ore a discutere se tutto questo possa rappresentare o meno una società democratica, ma giusto o non giusto, l’unica e intera lista che si presenterà, amministrerà il paese.
La seconda possibilità è che alle urne non si raggiunga il 50% + 1 degli aventi diritto al voto. In questo caso il Comune verrebbe commissariato, probabilmente fino alla prima data utile per tornare al voto. È una soluzione? Secondo il mio modesto parere no. Vorrebbe dire posticipare il problema e “sopravvivere” per un anno con un tecnico che manderebbe avanti il paese svolgendo solo atti di ordinaria amministrazione. Se si presentassero due o più liste in questo caso vinca il migliore. Attenzione però, se la lista “competitor” di Unione per Livorno fosse formata da persone che amano questo paese, maggioranza e minoranza (attiva!) potrebbero lavorare per il bene di Livorno Ferraris e dei cittadini, ma qualora la lista fosse il risultato di una logica politica, magari "imposta dall'alto", con l’unico scopo di ottenere i quattro posti della minoranza e avere quindi diritto di voto a livello provinciale, beh, sarebbe una delusione. Cerco di spiegarmi meglio: la squadra che perde le comunali non ha solo diritto a sedere sulle quattro poltrone di opposizione del Consiglio Comunale, ma avrà anche diritto, in determinati casi, a quattro voti in Provincia, rappresentando, in tale sede, il paese e i livornesi. Non penso di dover spiegare che visto il risultato delle recenti politiche, questi quattro voti fanno gola a molti. Il risultato? Si rischia una seconda lista di candidati improvvisati, non necessariamente livornesi, per i quali le priorità non saranno certo i bisogni di Livorno. Per i comuni con meno di 15 mila abitanti non è previsto un quorum per entrare in minoranza, questo fa sì che il semplice "presentarsi" alle elezioni permetta l'aggiudicarsi delle quattro posizioni in Consiglio.

Dovendo fare i conti anche con quest'ultima, a mio avviso assurda ipotesi, mi prenderò ancora un paio di settimane per capire se presentare o meno una lista valida, seria e che sottolineo essere civica”

- Quindi, qualora lo facessi, scenderesti in campo con una lista civica? - “Ricordo che le mie dimissioni dal Partito “Democratico risalgono ormai ad un anno fa e credo anche di averle sufficientemente motivate. Nei prossimi giorni abbiamo alcuni appuntamenti per definire alcune disponibilità dopo i quali si prenderà la decisione definitiva. Tra questi anche alcuni simpatizzanti del Movimento 5 Stelle che hanno però ribadito di parlare a titolo personale e non a nome del Comitato. A breve, quindi, comunicherò la mia scelta


                                                                                    VercelliOggi.it è e sarà sempre
gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti, illustrate cliccando questo link:

http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

                                                                Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi



NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
PiemonteOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Online dal 1 giugno 2009 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it