VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
20 August 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
06/06/2018 - Vercelli - Enti Locali

LIVORNO FERRARIS - Elezioni comunali: in attesa del confronto diretto, le posizioni di Corgnati e Barone sul Polivalente e l'Ex area Consorzio, uno dei principali punti di divergenza tra i candidati

LIVORNO FERRARIS -  Elezioni comunali: in attesa del confronto diretto, le posizioni di Corgnati e Barone  sul Polivalente e l'Ex area Consorzio, uno dei principali punti di divergenza tra i candidati
Il Chiostro di Sant'Agostino, sede del dibattito, visto dall'alto

(r.m.) - Manca pochissimo all'atteso confronto tra i candidati a Sindaco di Livorno Ferraris, giovedi 9 alle ore 21 presso il Chiostro di Sant'Agostino in Via Martiri 35 Stefano Corgnati e Chiara Barone si confronteranno incalzati dalle domande degli organizzatori. Ma prima di assistere al confronto abbiamo chiesto, in anteprima, ai due candidati la loro posizione su una dei punti di maggiori divergenza tra i rispettivi programmi, quello relativo al nuovo spazio polivalente e all'area dell'Ex Consorzio, situati al centro del paese. Ci sono pervenute le risposte che riportiamo integralmente: Stefano Corgnati ci dice: "Il dotare la nostra comunità di uno spazio polivalente per tutte le feste, manifestazioni e eventi (dalla Leva alla Pesciolata, dal Carnevale al Capodanno, dai Concerti della Banda al Pranzo di Natale degli Anziani) è da sempre tema centrale nella proposta di Unione per Livorno: già nel nostro programma 2013 era prevista la “rifunzionalizzazione del bocciodromo quale Pala-Eventi”, luogo che è stato coerentemente per primo testato, evidenziano però alcune fisiologiche criticità d’uso. Abbiamo quindi messo a punto una azione per risolvere immediatamente questa sentita necessità della comunità, con in parallelo la progettazione della soluzione definitiva: quindi subito l’acquisizione della tensostruttura con costo pari a circa 35 mila euro, struttura temporanea, a norma di sicurezza, già dotata di allestimento e attrezzature riusabili nel progetto definitivo: Livorno è quindi oggi dotata di un parco attrezzature pregevole e invidiabile, dalle cucine all’impianto audio/service, dal palchetto modulabile all’impianto luci per un valore di oltre 70 mila euro, equipaggiamenti totalmente riutilizzabili in futuro nella struttura definitiva e a disposizione di tutte le associazioni. La sede definitiva del polivalente è progettata nell’ala lunga dell’Ex-Consorzio Agrario verso Viale IV Novembre, immobile soggetto alla tutela dei Beni Culturali, che non può essere abbattuto ma deve essere recuperato mantenendo le sue forme e aspetto esterno originario, fermo restando la possibilità di creare un’apertura per l’accesso anche dal Viale. Il grande volume interno, modulabile, ospiterà lo spazio polivalente vero e proprio, avendo in uno dei locali d’angolo il blocco cucine e nell’altro verso via Dionisotti il blocco servizi. L’ala del Consorzio verso c.so Leone Giordano ospiterà invece la nuova e moderna Posta, nonché il Centro Culturale al cui interno sarà ospitata la nuova Biblioteca. La corte interna dell’Ex-Consorzio, integrata nel verde e fruibile come spazio urbano, è strutturata per ospitare gli eventi estivi all’aperto, come spettacoli teatrali e concerti. La Lotto 1 dei lavori, comprendente la messa in sicurezza dell’immobile e il recupero dello spazio polivalente, è già previsto nel bilancio 2018 con uno stanziamento di circa 250 mila euro".

 

Chiara Barone invece dice: "La posizione della lista “Cambiare si può” in merito al destino dell’Ex Consorzio Agrario è forse il punto più importante del programma che vede la nostra squadra contrapporsi alla Lista di Corgnati. Come ribadito durante la presentazione di domenica mattina scorsa, siamo consapevoli che a Livorno si senta l’esigenza di un Salone Polivalente nel quale poter svolgere eventi di vario genere. Tuttavia l’area dell’Ex Consorzio Agrario non è, a nostro avviso, la giusta soluzione. Esistono realtà nei paesi limitrofi che dimostrano come realizzare l’opera in una zona più periferica, comporterebbe molteplici vantaggi: musica e traffico non creerebbero disturbo ai residenti e sarebbe facile da raggiungere anche da chi arriva dai paesi vicini, con la possibilità di avere un ampio parcheggio. Inoltre la costruzione di un nuovo edificio, eventualmente in prefabbricato, consentirebbe fin dall’inizio la quantificazione certa della spesa complessiva ed eviterebbe sicuramente, per diversi decenni, lavori di manutenzione straordinaria, molte volte necessari quando si recuperano fabbricati già esistenti. E l’Ex Consorzio, quindi? Il nostro impegno è quello di verificare i reali vincoli legati all’abbattimento. Fatta chiarezza sulle procedure da seguire, mireremo a ricavare una vasta area da adibire a parco, luogo naturale di aggregazione, con una piccola “arena” centrale per momenti di svago, gioco per i più piccoli, ma anche per spettacoli all’aperto. Il cuore di Livorno deve poter pulsare e non essere un ammasso di parallelepipedi di cemento. Ovviamente panchine, alberi e fiori ne faranno un punto di incontro e di “chiacchiere” adatto ad ogni fascia di età.

Perché siamo contrari al progetto della lista Corgnati? Prima di tutto, secondo i dati in nostro possesso, per ora è previsto solo il recupero del lato di Viale IV Novembre, mentre la restante porzione rimarrebbe così com’è se non per la messa in sicurezza. Visti i costi già eccessivamente elevati di questa prima parte di lavori, abbiamo motivo di temere che Via Dionisotti e Corso Leone Giordano resterebbero in queste condizioni per molto tempo. Molti dubbi emergono anche circa la possibilità di finanziare tale costruzione (1 milione e 400 mila euro?): se per la prima parte, relativa la messa in sicurezza, si potrà utilizzare una quota dell’avanzo di amministrazione, questa fonte di finanziamento risulta improponibile per i restanti lotti dell’opera a meno di realizzarli in più e più esercizi finanziari, con il rischio di concludere la realizzazione in tempi biblici".

                                                                VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti, illustrate cliccando questo link:

http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

                                         Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
PiemonteOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Online dal 1 giugno 2009 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it