VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della regione Piemonte
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 20 settembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
07/10/2010 - Vercelli - La Posta

MIO PADRE LAVORAVA ALLA TEKSID, E’ POSSIBILE CHE FOSSE ESPOSTO A FIBRE DI AMIANTO?

MIO PADRE LAVORAVA ALLA TEKSID, E’ POSSIBILE CHE FOSSE ESPOSTO A FIBRE DI AMIANTO?
lo Stabilimento Teksid

Abbiamo ricevuto una lettera dove lo sconforto e l’indignazione emergeva tra le righe. VercelliOggi  dà voce a questo scritto e a tutte le famiglie che si trovano in analoghe situazioni.



 


“Ill.mo  Direttore,


 vogliamo metterla al corrente di un fatto. Mio padre ha lavorato per parecchi anni presso la Teksid di Crescentino. Ora siamo  venuti a sapere  dall’ Arpa e dal Comune di Crescentino che su una parte dell’area dove ha lavorato mio padre -presso il reparto di finitura e anime-  sono state trovate tracce di contaminazione d’amianto e idrocarburi. Vogliamo  che si faccia luce su questo. Il nostro caro congiunto (segnaliamo, per rispetto, solo le iniziali: T.R. – n.d.r.) era esposto a fattori di rischio? T.R. è deceduto il giorno 11 dicembre 2009 , ora chiediamo che venga fatta giustizia e che ci mettano al corrente di  tutte le  sostanze inquinati che erano presenti nell’azienda di Via Del Ghiaro. T.R. ha lavorato per molti anni nel reparto di finitura e anime. Adesso è in corso la bonifica da inquinanti e abbiamo chiesto al Tribunale di Vercelli di accertare se, nel periodo in cui ha lavorato il nostro caro congiunto presso lo stabilimento , sia stato esposto a fibre di amianto o ad altri possibili fattori di rischio che hanno potuto causare la malattia fino al decesso. Attualmente, tutta la documentazione e in mano alla Procura della Repubblica di Vercelli e il Giudice per le indagini preliminari P.G. ordinanza, ha respinto la richiesta di archiviazione depositata da Pubblico Ministero e ha dato 6 mesi di tempo al PM per accertare, mediante apposita consulenza tecnica, se vi sia nesso causale tra la patologia da cui e derivata la morte di R.T. e l’esposizione ad amianto o altre sostanze inquinanti. Nel frattempo, siamo venuti in possesso  prima dall’Arpa,e poi dal Comune di Crescentino, tramite l’Assessore all' Ambiente e territorio, Ecologia, Sviluppo sostenibile, Edilizia pubblica (Atc) Salvatore Sellaro – che ringraziamo-  di documenti che sono stati  molto importanti per le indagini in quanto    l’Avvocato Carlo Cardano ha provveduto a  depositarli   alla Procura della Repubblica  di Vercelli”


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
PieomonteOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@piemonteoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it