VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 August 2017 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
27/01/2017 - Vercelli - Cronaca

PISCINE, PUNTO E A CAPO - Dopo il flop costoso e inutile del piano piscine della Giunta, si riparta dalla ragione - Primo: recuperare Via Prati per le fasce deboli - Secondo: ripensare l'area di Via Baratto

PISCINE, PUNTO E A CAPO - Dopo il flop costoso e inutile del piano piscine della Giunta, si riparta dalla ragione - Primo: recuperare Via Prati per le fasce deboli - Secondo: ripensare l'area di Via Baratto

( g. g. ) - Piscine, punto e a capo.

 

Peggio dell’errore c’è l’insistenza sull’errore, come se fosse possibile dire qualcosa del genere: meglio un errore mio, perché è mio,  che una cosa giusta fatta da te, perché è tua.

 

***

 

Così ora siamo alle prese con  i limiti di una impostazione ingenua e saccente che ha praticamente visto all’opera persone oggettivamente incompetenti.

 

Non c’è niente né di strano né di scandaloso.

 

Succede: la selezione del personale politico è un problema e non da oggi.

 

Ora occorre tornare sul punto e riprendere il filo di un discorso che per qualche (in)comprensibile ragione ha imboccato derive strane quando non allucinanti, sempre mosse da una malafede ed ostilità verso la ragione,  tanto evidenti quanto immotivate.

 

***

 

Allora è bene (ri)partire dalle necessità primarie e più urgenti.

 

Quindi – a nostro modesto avviso (ma mai modesto,  sia permesso,  quanto ciò che si è visto in questi due anni e oltre) – bisogna ripartire dalla necessità di ridare al più presto un servizio decoroso a chi ne ha più bisogno.

 

Chi ha più bisogno non è l’Utente in condizione di piena abilità fisica, di prestanza e condizione economica integrata.

 

Cioè il nuotatore che pratica nuoto libero come attività di fitness.

 

Queste persone – non è questo l’obbiettivo, ovviamente, è una situazione di fatto – possono ancora per un paio d’anni prendere l’auto e andare a nuotare a Novara o Casale Monferrato. O se più a loro piace, a Biella.

 

***

 

E’ urgente dare una risposta adeguata a tutti coloro che non possono (con altrettanto minor disagio) prendere l’auto e andare altrove.

 

Chi sono?

 

La risposta è facile:

 

infanti da zero a 6 anni e bambini fino alla prima – seconda media;

 

disabili;

 

persone che praticano fitness in acqua come attività propedeutica alla condizione motoria di base o accessoria a condizioni particolari.

 

Alcuni esempi: anziani per il  dolce nuoto o ginnastica dolce, Signore in gravidanza, rilassamento in acqua;

 

ancora, attività di fitness in bassa o media profondità, fino a qualcosa di eventualmente specialistico come acquabyke;

 

attività di recupero funzionale seguite da fisioterapisti.

 

***

 

Si può continuare con qualche altra indicazione, ma vogliamo sintetizzare così, con tutti i limiti della sintesi: tutti coloro che non sono nuotatori atletici o Utenti di corsi per ragazzi e adulti  dai 14 anni in su.

 

Duole isolare ancora un’ altra categoria che sta a chi scrive particolarmente a cuore come i malati di sla: sono a Vercelli pochi casi.

 

Ma assurgono a simbolo di come una comunità sappia “farsi prossimo”, rendendosi capace di condividere il dramma, offrendo qualche ora di conforto a chi tende una mano per cercare il nostro aiuto,  a chi si appoggia a noi mentre in acqua ritrova la possibilità di recuperare qualche sensazione motoria in scarico di gravità, sensazione altrimenti dimenticata.

 

Chi non ha mai provato il contatto con un malato di Sla forse non può sapere cosa significhi appieno la nozione di fraternità.

 

***

 

Per tutte queste categorie di persone c’è una risposta, pronta, immediata e relativamente poco costosa.

 

Il recupero della Piscina Scolastica di Via Prati.

 

La scelta deve essere senza “se” e senza “ma”.

 

C’è già un progetto che – si badi – ha l’approvazione degli Uffici Tecnici Comunali (tanto Lavori Pubblici quanto Urbanistica) ed  è pure licenziato dal Sisp dell’Asl.

 

***

 

In questo progetto è compresa anche la revisione della morfologia della vasca di balneazione attuale per renderla idonea ad ospitare tutte le attività predette.

 

Il progetto prevede altresì la realizzazione di una nuova seconda vasca con funzioni solo idroterapiche, quindi utile per tutte le attività che dovessero essere inviata dall’Asl: l’Ospedale S. Andrea dista 100 metri dalla piscina di Via Prati.

 

***

 

Vi è chi dice che il recupero della piscina di Via Prati costerebbe non già i 350 mila euro originariamente previsti, ma di più: tra i 500 mila e gli 800 mila.

 

E allora?

 

Meglio spendere ( e non è vero ) 800 mila euro per avere un gioiello nuovo di zecca destinato alle attività specialistiche a 100 metri dall’Ospedale oppure spendere 2 milioni di euro per un aborto come la copertura della vasca esterna di Via Baratto?

 

Meglio spendere ( e non è vero ) 800 mila euro per avere una vera e propria bomboniera che durerà per i prossimi 40 anni, oppure 2 milioni di euro per un aborto che impedirà di fatto ogni seria riprogettazione dell’area di Via Baratto?

 

***

 

Ci sono sedici Consiglieri Comunali di buon senso, quelli che rappresentano tutta l’opposizione, che vogliono sia impresso questo indirizzo, per il recupero di Via Prati.

 

Leggi anche:

 

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=71204

 

Ma anche autorevoli esponenti della maggioranza, tradizionalmente più attenti al sociale, la pensano allo stesso modo.

 

Maria Pia Massa è chiara: non entro – dice il leader di Voce Libera – nel merito di polemiche sulla copertura di Via Baratto. Però non posso che condividere l’idea di pensare prima a rendere subito un servizio alle fasce deboli e poi progettare seriamente il futuro del nuoto a Vercelli.

 

Più chiaro di così…

 

***

 

 

VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Per effettuare una donazione clicca:

http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su
 

https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
Per leggere e commentare anche le principali notizie del Piemonte:

https://www.facebook.com/VercelliOggiit-1085953941428506/?fref=ts

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
PiemonteOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Online dal 1 giugno 2009 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it