VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della regione Piemonte
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 13 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
21/11/2011 - Torino - Sport

TORINO – Spettacolari finali di trampolino elastico con atleti annoverabili fra i migliori al mondo

TORINO – Spettacolari finali di trampolino elastico con atleti annoverabili fra i migliori al mondo
Alessandro Lo Prete, RSGTal IAGC

La Federazione Ginnastica d’Italia ha assegnato alla Reale Società Ginnastica di Torino (R.S.G.T.) l’incarico di organizzare per domenica 27 Novembre 2011 dalle ore 10.00 alle ore 17.00 le finali di Coppa Italia e del Campionato Nazionale GpT e Open di Trampolino Elastico, una delle discipline olimpiche più spettacolari della ginnastica.



La società sportiva più antica d’Italia ha accolto con entusiasmo il mandato e, grazie anche al sostegno della Toro Assicurazioni, al termine delle competizioni regalerà al pubblico una esibizione del Team Italia, composto da Dario Aloi (S.G. Milano 2000), Flavio Cannone (G.S. Esercito) e Stefano Crastolla (S.G. Brindisi), appena rientrati dai Campionati Mondiali programmati a Birmingham dal 16 al 19 novembre.


La Disciplina


Le competizioni di questa disciplina altamente acrobatica vede i ginnasti volare grazie ad una rete elastica ed eseguire eccezionali evoluzioni aeree in routine obbligatorie e libere che prevedono una successione di dieci elementi, tra cui avvitamenti e salti avanti o indietro, singoli o multipli (nelle competizioni olimpiche si eseguono anche quadrupli salti), nelle posizioni raggruppata, carpiata o tesa. Gli atleti raggiungono una altezza di 8 metri che deve essere mantenuta in tutti i salti. Ottima preparazione fisica, precisione e controllo del corpo sono requisiti essenziali per una buona performance. Il Trampolino è usato anche come attrezzo propedeutico per l’addestramento di base in molti altri sport che contengono elementi acrobatici.


Cenni Storici


Il trampolino elastico nacque  negli anni ’30 da un’idea di Larry Griswold, poi realizzata da George Nissen. Nel 1948, si svolse il primo campionato nazionale statunitense e dopo dieci anni la prima Nissen Cup. Nel 1980, la prima coppa del mondo fu affidata alla  Francia e il primo campionato mondiale a Londra. Dal C.I.O. venne riconosciuta come federazione (ITF, International Trampoline  Federation) solo nel 1998. Nel 1999 la ITF passa sotto la Federazione Internazionale di Ginnastica entrando così a far parte del programma Olimpico. Nel 2000 a Sydney avvenne il debutto del Trampolino elastico ai Giochi Olimpici con due ospiti d’onore in tribuna: l’86enne George Nissen e la prima campionessa Mondiale, Judy Cline.


Il Programma della Giornata


Le gare cominceranno alle 10:00  con il Campionato Nazionale programma GpT (ginnastica per tutti) ed Open (atleti dagli 8 anni in sù), gare a livello promozionale.


Alle ore 12:00 inizieranno le gare di Coppa Italia con la categoria Allievi (età compresa tra gli 8 e i 12 anni) maschile e femminile.


Alle ore 14:00 si continua con la categoria Juniores e Seniores (dai 13 anni di età in sù)


Alle ore 15:30 si svolgeranno le gare Syncro


Al seguire  si svolgeranno le premiazioni  e l’esibizione del Team Italia.


La Squadra della Reale Società Ginnastica


La squadra della R.S.G.T. che  ha come responsabile tecnico Veronica Arato, ha la possibilità di ottenere un ottimo piazzamento ed è composta da Pietro Bosio, Alessandro Lo Prete, Edoardo Lo Prete, Jordi Valle,  Andrea Monagheddu e Cecilia Bonaveri.


Nell’aprile 2011 i giovani atleti hanno ottenuto il passaggio in Serie A vincendo il titolo di campioni d’Italia di Serie B a Salemi, con i seguenti risultati: Campioni d'Italia nella categoria Allievi 2^ fascia con Edoardo Lo Prete; Campioni d'Italia nella categoria Syncro Allievi 1^ fascia con Alessandro Lo Prete ed Edoardo Lo Prete; Campioni d'Italia nella classifica per Società; 2° e 3° posto assoluto nella categoria Allievi 1^ fascia con Alessandro Lo Prete e Jordi Valle. Nella prima prova di Coppa Italia che si è svolta a Verona il 23 ottobre la squadra ha conseguito i seguenti piazzamenti: 4° posto nella categoria Allievi 3° fascia donne con Cecilia Bonaveri; 3° e 4° posto nella categoria Allievi 3° fascia uomini con Andrea Monagheddu e Pietro Bosio; 1° posto nella categoria Allievi 2° fascia uomini con Edoardo Lo Prete; 1° e 4° posto nella categoria Allievi 1° fascia uomini con Jordi Valle e Alessandro Lo Prete; 2° posto nella categoria Syncro Allievi 3° fascia con Andrea Monagheddu e Pietro Bosio; 1° posto nella categoria Syncro Allievi 1° fascia con Alessandro Lo Prete e Jordi Valle. Venerdì 21 e sabato 22 ottobre i ginnasti hanno partecipato all’International Age Group Competition of Trampoline conquistando tutti i gradini del podio: 1° Alessandro Lo Prete, 2° Jordi Valle e 3° Edoardo Lo Prete.


La Reale Società Ginnastica di Torino e la Flic Scuola di Circo


La Reale Società Ginnastica è la società sportiva per eccellenza sia perché è la più antica d’Italia e tra le più antiche del mondo, sia perché ha sempre guardato al futuro tenendo ben presente la tradizione, l'esperienza e la storia che la contraddistinguono. È stata fondata il 17 marzo 1844 da un'idea del famoso ginnasta svizzero Rodolfo Obermann, chiamato a Torino sotto il regno di Re Carlo Alberto per insegnare l'educazione fisica agli allievi dell'Accademia Militare. Molti dei soci della Società Ginnastica hanno combattuto per l’ideale dell’Unità del nostro paese e quando, il 17 marzo 1861, venne proclamato il Regno d’Italia, la Società era già nella stessa sede in cui si trova ora, nella palazzina di via Magenta 11. 167 anni trascorsi a far crescere al meglio i giovani, nel rispetto dei valori propri dello sport, generazione dopo generazione, con eccellenti risultati sul piano sportivo e agonistico - insignita dal C.O.N.I. della Stella e del Collare d’Oro al merito sportivo; 4 medaglie d’oro alle Olimpiadi; 10 medaglie d’oro vinte tra Campionati Europei, Universiadi e Giochi del Mediterraneo; oltre 100 Scudetti Tricolore, tra cui quello vinto nel Rugby, unico nella storia dello sport piemontese - sul piano sociale - ammissione della donna nel mondo dell’attività fisica con la fondazione della Scuola Magistrale Femminile nel 1866 - sul piano istituzionale e scolastico - decisivo impegno per l’introduzione della ginnastica nelle scuole nel 1878 e predisposizione dei programmi ufficiali di educazione fisica per la Pubblica Istruzione, per il Governo sabaudo prima e per il Governo italiano poi – e anche sul piano della medicina e dell’anatomia - fondazione della Scuola di Ginnastica Medica nel 1889 con lezioni di anatomia, studio delle reazioni fisiologiche sotto sforzo e molto altro.  Sono 29 le attività sportive che si sono svolte nel corso di questi anni: oltre alla ginnastica molti altri sono stati gli sport introdotti per la prima volta nella sede di via Magenta ed in seguito divulgati nel resto del Paese. Tra tutti ricordiamo qui il gioco del calcio che ha visto la Società Ginnastica partecipare al I° Campionato nel 1898 e ospitare presso la sede di via Magenta la Federazione, allora appena costituita. Da molti conosciuta semplicemente come "Palestra Magenta" ha nel suo programma attività sportive e fitness per tutte le età e per tutte le esigenze. Quattro importanti sezioni oggi costituiscono il fulcro della Società: ginnastica, pallacanestro, arti marziali e FLIC Scuola di Circo. L’ultima grande novità è stata la creazione della FLIC Scuola di Circo avvenuta nel 2002. La direzione didattica è riuscita a cogliere suggestioni e idee provenienti da tutto il mondo dando vita a questa innovativa e coinvolgente avventura. La riuscita unione del rigore educativo e sportivo della R.S.G.T. con l'intraprendenza e la sana follia dei formatori circensi ha fatto si che la FLIC sia diventata in pochi anni una delle scuole più rinomate d’Europa. Dal 2005 è stata riconosciuta dalla F.E.D.EC. (Federazione Europea delle Scuole di Circo Professionali), dalla Regione Piemonte e dal 2010 è riconosciuta e sostenuta anche dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Inoltre, la valorizzazione e la promozione di questo nuovo tipo di arte sta costituendo una reale opportunità lavorativa e professionale per molti giovani artisti di talento.


 


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
PieomonteOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@piemonteoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it