VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
22 January 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
13/01/2017 - Vercelli - Enti Locali

UN LAVORO DA ARTISTI / 8 - Paolo Pettene insieme a Liliana Patriarca con questa Amministrazione? - Come l'happy hours di due Tigri del Bengala - E infine si sbotta nel capriccio: chi vota la mozione ritarda l'apertura della piscina

UN LAVORO DA ARTISTI / 8 - Paolo Pettene insieme a Liliana Patriarca con questa Amministrazione? - Come l'happy hours di due Tigri del Bengala - E infine si sbotta nel capriccio: chi vota la mozione ritarda l'apertura della piscina

( g. g. ) - Alla fine c’erano più Assessori che Consiglieri.

 

Il gran consulto in casa Pd ( ieri sera, 12 gennaio,  alle 21 ) per chiamare a raccolta le forze in vista della madre di tutte la battaglie politiche è stato – per ora – un flop.

 

Presenti il Sindaco assistita da Carlo Nulli Rosso, Remo Bassini, Michele Cressano, Graziella Ranghino, Paola Montano, Gianni (Natale) Cau.

 

Perché il nick name di “Natale” per il delegato al Bilancio?

 

Perché da quando è stato nominato Assessore per Silvano Ardizzone è sempre Natale.

 

Natale tutti i giorni.

 

Un regalo insperato.

 

Sicchè ora l’Esecutivo si qualifica per essere l’Organo amministrativo che riceve gli indirizzi da Liliana Patriarca e che fa sentire Ardizzone felice come un bambino quando, al mattino del 25 dicembre, scende dal letto per andare a controllare che sia passato Babbo Natale.

 

Una gioia per tutta la famiglia.

 

Poi è chiaro che se a qualcuno sta bene questa situazione, ha ragione di essere contento, così come coloro ai quali non stesse bene avrebbero tutto il diritto di fare la loro bella opposizione.

 

Ma andiamo con ordine.

 

***

 

Mancava interamente ciò che resta del gruppo di Cambia Vercelli: presente solo Donatella Capra che però è una dissidente.

 

Poi Giorgio Comella e Maria Pia Massa, Michele Gaietta, Daniele Peila e Alberto Fragapane.

 

Fine delle trasmissioni.

 

In particolare sulla questione tariffe la discussione si infervora.

 

Leggi anche:

 

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?titolo=UN_LAVORO_DA_ARTISTI_/_7_-_Il_Pd_sceglie_la_via_dello_scontro_-_Sulle_tariffe_&id=71157&id_localita=2

 

Non c’è accordo.

 

A nessuno piace l’idea che il Comune investa 2 milioni di euro per fare guadagnare un gestore privato scelto tra almeno 100 potenziali concorrenti.

 

Ma scelto non quale esito di una gara ad evidenza pubblica per la selezione del gestore, bensì quale “prescelto” dal costruttore che si aggiudica l’appalto della concessione.

 

Uno il prescelto, 99 fatti fuori senza nemmeno poter partecipare, formulare la propria offerta, redigere il proprio progetto di gestione.

 

Per tre anni lavorerà solo l’azienda di gestione che originerà un fatturato annuo nell’ordine di 800 mila euro, con arbitrio sulle tariffe.

 

Un risultato che – a cercare di pensarlo – non ci saremmo riusciti nemmeno in un anno.

 

***

 

E invece qualcuno l’ha pensato e c’è riuscito.

 

Però ora ci si comincia a rendere conto di come mettere personalità del calibro di Paolo Pettene insieme a Liliano Patriarca in un ambiente come quello della Amministrazione di Vercelli sia un po’ come mettere due tigri del Bengala chiuse in una stanza piena di coniglietti d’angora.

 

E’ come per noi andare all’happy hours del Bar Principe.

 

***

 

 

E’ come un project financing portato – di nuovo – da Babbo Natale.

 

Perché nella finanza di progetto è il privato che mette i soldi.

 

E poi, con la vendita dei biglietti alle tariffe che vuole ( e nemmeno sempre, talvolta sono comunque indicati dei limiti dalla Stazione appaltante ) rientra dell’investimento guadagnandoci forse qualcosa.

 

Qui invece paga tutto il Comune e l’Utente vercellese lo prende in tal modo – si passi la licenza - due volte in quel posto.

 

Perché – da un lato – per il tramite del Comune tira fuori i soldi il contribuente.

 

E, dall’altro lato, paga il biglietto di ingresso alla piscine come meglio crede il gestore privato che non ha tirato fuori un euro per costruire l’impianto: un vero miracolato.

 

Per chi crede ai miracoli.

 

Perché c’è anche chi crede che da qualche parte ci sia qualcuno che già – vaticinando – possa dire chi sarà tanto l’impresa di costruzione quanto, per conseguenza, quella di gestione.

 

Perché – appunto – i Miracoli sono una cosa seria ed idonea ad illustrare la santità dei protagonisti, mentre i pacchi sono alla mercè anche dei furbi.

 

***

 

Infine, vedendo che le pietre sono dure e gli argomenti forniti dalla logica stanno praticamente a zero, si (s)cade nella minaccia: chi di voi voterà la mozione presentata dalle opposizioni si assumerà la responsabilità di ritardare l’apertura della piscina.

 

***

 

Come un bambino che, vedendo a rischio la partita di calcio, buchi il pallone.

 

***

Non è così, naturalmente.


Hanno solo da interpellare un Legale vero, non un peracottaro.


E comunque l'errore è il loro ed a loro tocca trovare i rimedi.


L'errore è il loro e non di altri. 


***


Resta - la puerile minaccia di ritardi sull'apertura - un assai deludente segnale di nervosismo, degno di miglior causa, incompatibile con luoghi dove si cerchi il bene comune invece della capricciosa affermazione del proprio “io”.

 

Non chi dimostri di avere la testa più dura vincerà, ma chi dimostrerà di avere più buon senso.

 

Perché a vincere dovrà essere la città, i vercellesi.

 

Ci permettiamo di osservarlo in tutta umiltà, consapevoli di essere minimi, ma con tranquilla coscienza.

 

***

Nota editoriale -

 

A proposito di piscine, desideriamo rendere quello che ci pare un doveroso chiarimento editoriale.

 

Si tratta – la concessione della piscina – di una materia della quale probabilmente ci occuperemo ancora in futuro.

 

E’ stato così anche quest’Estate a proposito della piscina Enal, sinchè il Comune non ha potuto fare a meno di adottare i necessari provvedimenti inibitori a carico del gestore, inadempiente rispetto ad alcuni degli obblighi contrattuali.

 

Va detto con chiarezza che chi scrive non intende (si ripete: non intende) presentare, né ora né in futuro, candidature personali così come mediante società dal medesimo a qualsiasi titolo e direttamente quanto indirettamente partecipate, a gare bandite per qualsiasi lavoro, appalto, concessione, dal Comune di Vercelli.

 

Questo ( anche, ma non solo ) per la elementare ragione consistente nel fatto che sono ancora in essere contenziosi riferiti alla gestione interrottasi nel 2013 ed intrapresi con la precedente Amministrazione.

 

Che in nulla, quindi, investono la attuale Amministrazione, tuttavia interessando l’Istituzione in quanto tale.

 

Ed inoltre ulteriori iniziative sono in corso di notifica, sempre riferite agli stessi periodi e rispetto alle quali – di nuovo – la presente Amministrazione è estranea.

 

Invero, questa precisazione è forse superflua, poiché – intanto – fortunatamente ci sono persone che gentilmente attribuiscono qualche valore alla nozione di deontologia ed alla parola professionalità.

 

E poi perché lo sanno – si passi l’espressione – anche “cani e porci” che questa è la linea da tempo adottata.

 

Ma non tutti i cani e non tutti i porci sembravano averlo inteso, così adesso anche per questi testoni le nebbie sono diradate, le fumisterie dissipate e la questione è chiarita, sicchè possono tornare tranquilli al loro osso da rosicchiare ed al brago in cui stanno a proprio agio.

 

Così come è chiaro che – nel corso di 28 anni di lavoro in questo campo – qualche esperienza e qualche idea sull’argomento siano rimaste a sostenere le basi logiche bastevoli per preparare modesti articoli di cronaca amministrativa.

 

 

***

 

VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Per effettuare una donazione clicca:

http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su
 

https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
Per leggere e commentare anche le principali notizie del Piemonte:

https://www.facebook.com/VercelliOggiit-1085953941428506/?fref=ts

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
PiemonteOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Online dal 1 giugno 2009 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it