VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della regione Piemonte
Meteo.it
Borsa Italiana
16 February 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
12/02/2019 - Vercelli - Enti Locali

VERCELLI, CASO POLIOLI BIOGAS IREN TUTT'ALTRO CHE CHIUSO - Oggi Pino Scaramozzino non si presenta in V Commissione e manda avanti Razzano - Restano le contraddizioni del Sindaco - Buio anche sul viaggio in Trentino

VERCELLI, CASO POLIOLI BIOGAS IREN TUTT'ALTRO CHE CHIUSO - Oggi Pino Scaramozzino non si presenta in V Commissione e manda avanti Razzano - Restano le contraddizioni del Sindaco - Buio anche sul viaggio in Trentino

Quinta Commissione del Consiglio Comunale, riunita sul caso Polioli Bioenergy e Vercelli “latrina” di Iren per tutti i rifiuti solidi urbani della Pianura Padana: Pino Scaramozzino è uccel di bosco.

Possibile?

Possibile.

Ma andiamo con ordine.

***

Come sappiamo, la riunione di oggi della Quinta Commissione ( Presidente Stefano Pasquino ) sarebbe stata un’occasione d’oro per dissipare i dubbi attorno alla questione che più di tutte ormai (e non è difficile pensare che sarà così anche nelle prossime settimane) interessa la città ed i Consiglieri Comunali: Maura Forte, sul caso biogas Polioli – Iren, ha detto la verità, oppure il Sindaco di Vercelli ha mentito ai cittadini?

***

Perché stride fortemente quanto il Primo Cittadino scrive il giorno 23 gennaio scorso:

““Apprendo stamane dagli organi di stampa che è stato presentato all’Amministrazione provinciale un progetto che porterebbe nella zona industriale a ridosso della Città una quantità notevole di rifiuti giornalieri provenienti da altre zone del Piemonte e forse da Torino.

Chiarisco immediatamente che l’Amministrazione è nettamente contraria a questa iniziativa se le condizioni sono quelle che per ora ho appreso solo da fonti indirette.

Posso garantire che questa Amministrazione salvaguarderà la salute dei cittadini e l’ambiente sempre e comunque, evitando che eventuali emissioni sgradevoli e maleodoranti possano influire negativamente sulla vita quotidiana dei Vercellesi.

Maura Forte””.

***

Stride fortemente la versione del Primo Cittadino con i fatti per come sono emersi nei giorni seguenti.

E i fatti sono questi: tutto il progetto era negli Uffici Comunali almeno dalle ore 9, 34 minuti, 35 secondi del giorno 20 dicembre 2018; lo vedremo meglio in seguito.

Due i punti critici di queste parole.

Il primo: apprendo stamane.

Il secondo: le condizioni dell’iniziativa il Sindaco le sa (sempre il 23 gennaio) solo da “fonti indirette”.

***

Due affermazioni, quindi, inequivocabili ed impegnative: non occorre interpretazione.

Anche perché le interpretazioni – a proposito di un comunicato ufficiale, diramato in un frangente delicato come questo - sono indebite e fuori luogo: ogni parola è pesata e soppesata.

***

Il Sindaco dichiara di non saperne niente di niente del progetto con cui Polioli e Iren vogliono portare a Vercelli 100 mila tonnellate l’anno di Forsu (la frazione organica dei rifiuti solidi urbani).

Si tratta di un investimento di 35 milioni di euro.

Da realizzarsi nel territorio del comune di Vercelli, nel compendio ex Polioli, pochissima distanza dall’abitato della città e soprattutto dall’Ospedale S. Andrea di Vercelli.

***

Il Sindaco dice di non saperne niente fino a quel giorno, 23 gennaio 2019.

Lo mette per iscritto.

Ci fermiamo a questo unico scritto, perché se dovessimo anche andare a riprendere tutte le interviste rilasciate sull’argomento, non si finirebbe più.

Nemmeno nel minaccioso comunicato diramato ieri a diverse Testate chiarisce questo punto.

Pressochè l’unico – e più importante - rimasto in piedi.

In quanto ormai – ieri – tutti sapevano che Polioli fosse in procinto di ritirare il progetto, cosa che ha fatto di lì a qualche ora, sia pure mandando messaggi carichi di livore a dritta e a manca, all’indirizzo un po’ di tutto il territorio.

***

Ma il punto resta lì.

Maura Forte ha detto la verità (“apprendo stamane dagli organi di stampa” del progetto “impianto di biogas”) oppure il Sindaco di Vercelli ha mentito ai cittadini?

Cioè: è vero che non ne sapeva niente, oppure sapeva da almeno un mese e non ha detto niente a nessuno?

E se non ha detto niente, perché ha taciuto: alla Giunta, ai Consiglieri per primi?

***

Perché ormai l’attenzione è concentrata lì: Maura Forte ha mentito o ha detto la verità?

Perché tra Amministratori ed amministrati prima di tutto ed a sovrastare tutto il resto, ogni singolo pur importante problema di merito, sta la tenuta del rapporto fiduciario.

Ci dice la verità (poi ognuno la pensa come vuole)?

Oppure non ci dice la verità?

E allora, a prescindere da come uno la pensi, è impossibile discutere con serenità di qualsiasi cosa?

Ecco perché sarebbe stato importante (sarà importante, non mancheranno prossime occasioni) arrivare già oggi ad una conclusione.

Per poi ripartire sereni.

***

Ma torniamo ai fatti.

Ricordiamo cosa dice il documento che alle ore 9, 34 minuti e 35 secondi (come attesta la ricevuta della posta elettronica certificata), arriva al Protocollo elettronico di Palazzo Civico.

E’ una descrizione del progetto:

La società Polioli Bioenergy Srl intende proporre la realizzazione di un nuovo impianto situato in Comune di

Vercelli, all’interno dell’area industriale (Aiav), finalizzato al trattamento di c.a. 105.000 t/anno di rifiuti organici con

digestione anaerobica, produzione di biogas e successiva

trasformazione con processo di upgrading in Biometano avanzato ai sensi del DM 3 marzo 2018 (1.100 mc/h), con

contestuale produzione di ammendante compostato misto (…)”.

***

Ma vi è di più: è allegata anche la seguente documentazione tecnica.

“Istanza

- Istanza ai sensi del D.Lgs 387/2003

- Procura per la presentazione telematica

- Annullamento telematico del bollo

- Elenco dettagliato elaborati

- Documentazione Amministrativa: Organigramma, atti, visure, dichiarazioni ecc……

- Relazione generale e specialistica

- Analisi degli strumenti di pianificazione vigenti

- Relazione tecnico illustrativa

- Processo e componenti impiantistiche

- Tavola di inquadramento

- Tavola di Rilievo e stato di fatto

- Planimetria di progetto

- Tavola di progetto: Ricezione, pretrattamenti, compostaggio Piano terra

- Tavola di progetto: Ricezione, pretrattamenti, compostaggio Piano elevato

- Tavola di progetto: Digestione anaerobica

- Tavola di progetto: Biofiltri e scrubber

- Tavola di progetto: Upgrading e locali tecnici

- Tavola di progetto: Stoccaggio compost e verde

- Layout reti tecnologiche: Gestione delle arie

- Layout reti tecnologiche: Acque, percolati, scarichi, rete scolante

- Layout reti tecnologiche: - Biogas, biometano

- Layout reti tecnologiche: Matrici in ingresso e uscita

- Layout reti tecnologiche: Viabilità

- Layout reti tecnologiche: Rete elettrica ed illuminazione

- Layout reti tecnologiche: Punti di emissione

- Progetto di inserimento: Masterplan inserimento architettonico e paesaggistico

- Progetto di inserimento: Percorsi visitatori

- Relazione geologica, idrogeologica, geotecnica

- Relazione Forestale e vegetazionale

- Documentazione fotografica

- Schede tecniche AIA

- Relazione tecnica sul rispetto delle BAT

- Verifica preliminare della Relazione di Riferimento”.

***

Tutto questo arriva il 20 dicembre 2018 alle ore 9, 34 minuti e 35 secondi al Protocollo elettronico di Palazzo Civico.

E’ indirizzato all’Ufficio Tecnico.

Quindi nessuno può ragionevolmente dire che “il Comune” non ne sapesse niente, almeno dal 20 dicembre, del progetto Polioli biogas – Iren.

Al massimo il Sindaco può dire che lei stessa non ne sapesse nulla.

E se nessuno ha detto nulla al Sindaco, si è preso una bella responsabilità.

Responsabilità condivisa anche da Atena Asm, perché lo stesso documento, sempre alle ore 9 e 34 minuti del 20 dicembre 2018, è arrivato anche al protocollo certificato di Corso Palestro.

Sono sempre 32 giorni prima che Maura Forte dichiarasse, il 23 gennaio “apprendo stamane”.

***

Quindi, se si ammette la buona fede del Primo Cittadino, bisogna pensare che, lungo 32 giorni, nessuno, né da Atena Asm, né dall’Ufficio Tecnico, si sia preso il disturbo di avvisare Maura Forte del fatto che un’azienda come Polioli Bioenergy intendesse realizzare a poca distanza dall’Ospedale di Vercelli un impianto di digestione dei rifiuti organici, rifiuti portati qui per la quota di 70 mila tonnellate l’anno, da Iren, che li avrebbe ritirati in tutta la Pianura Padana.

***

Non è facile crederlo, ma non c’è bisogno di credere niente.

Basta sentire cos’hanno da dire in proposito tanto Pino Scaramozzino, Dirigente di Urbanistica, Ambiente, Ecologia, quanto Sandro Baraggioli, Presidente di Asm nominato dal Sindaco per conto del Comune.

Perché se entrambi dicessero qualcosa come: è vero, ci siamo accorti di non avere detto niente al Sindaco di questa storia per 32 giorni, dal 20 dicembre, quando abbiamo ricevuto tutto il corposo fascicolo, fino al 23 gennaio.

E nemmeno il 23 gennaio (a conferenza dei servizi già convocata da due giorni) le abbiamo detto nulla, così è vero che ha dovuto apprenderlo dai giornali.

***

Ecco, sarebbe una cosa strana, ma vorrebbe dire che Maura Forte ha detto la verità.

***

Poi Pino Scaramozzino, volendo, potrebbe anche dire qualcosa del viaggio che avrebbero fatto lui, il Sindaco ed esponenti di Iren in Trentino, a vedere un impianto analogo a quello che avrebbe voluto costruire la Polioli, per la digestione dei rifiuti organici.

Un viaggio nella tarda Primavera – Estate scorsa.

Che il Sindaco sia effettivamente andata in Trentino lo dicono in molti.

A fare che, possono anche essere – se è vero che è andata – fatti suoi.

Invece Pino, per muoversi dal Comune, deve necessariamente collorcarsi in una delle due modalità seguenti: trasferta oppure ferie.

Speriamo non in malattia, perché più importante di tutto è la salute.

***

Oggi in Commissione sarebbe stata l’occasione non solo buona, ma idonea a mettere la parola “fine” sull’argomento.

Invece la parola “fine” non arriverà tanto presto, proprio perché, come abbiamo visto, Pino non si è presentato.

Così non ha potuto dire, ad esempio ed a proposito dei 32 giorni di oblio: è vero, non ho pensato ad avvisare il Sindaco.

Né ha potuto dire: ma quale Trentino?! Ma figuratevi se perdo una giornata per andare in Trentino con il Sindaco e quelli di Iren.

Che poi, magari, trovavo l’impianto proprio quel giorno difettoso e così tornavamo a casa puzzando come caproni.

***

Occasione sprecata, quella di oggi.

La domanda resta lì, inevasa e senza risposta, soprattutto senza nessuno che risponda: sul casio biogas – Polioli – Iren Maura Forte ha detto la verità, oppure il Sindaco di Vercelli ha mentito ai cittadini?


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
PieomonteOggi.it - Network © - Blog
Piemonte Oggi s.r.l. - P.I./C.F. 02547750022 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@piemonteoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it