VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
29 May 2017 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Video Notizie
19/05/2017 - FELIX, VERCELLI, L'ASCOM, LA PRO - Ad un anno dalla scomparsa del grande dirigente, la città lo ricorda
Come se fosse stata studiata per offrire messaggi ulteriori, la scelta del brano eseguito dalla Camerata Ducale diretta da Guido Rimonda, rimanda ad una dimensione sapientemente simbolica.

Le melodie incomparabili della colonna sonora di Schindler’s List dicono qualcosa a chi abbia conosciuto Felix Lombardi.

Sicchè, quando il velo viene alzato e la Galleria Verdi prende il nome del grande dirigente, tutto sembra naturale.

La storia del dottor Schindler, è la storia di un uomo di azienda che traduce una visione etica “naturale” in azioni concrete utili alla vita del prossimo.

E questa è la cifra della personalità di un uomo che alla fede predicata e proclamata preferiva l’intimità di un dialogo con il Padre per poi dimostrare nell’impegno quotidiano cosa voglia dire essere “costruttori responsabili della società terrena”.

Un costruttore: questo soprattutto fu Felix.

Leggi anche:

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=67699

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=67757

Responsabile: mai sovraordinò il proprio “io” e men che meno qualsiasi altro interesse invadente a quelli generali, soprattutto alla tutela delle persone, aziende, organizzazione, che avevano fiducia in lui.

Costruttore responsabile di una società terrena, dunque, nella quale Egli cercava ed infine così spesso trovava la sintonia con tutti, anche quando difficile, anche quando il raggiungimento di posizioni comuni utili alla crescita volesse dire rinunciare a qualcosa di sé.

Una concretezza, la sua, capace di illustrare come si possano fare in modo straordinario le cose ordinarie.

Perché la gente che ha fiducia in te deve sapere che i servizi sono erogati con efficienza, la tutela legale ed amministrativa deve essere competente, le ragioni sindacali di una categoria hanno bisogno di una rappresentanza fedele, non autoreferenziale, rassicurante.

Oggi – ad un anno dal quel 19 maggio 2016, quando Felix se ne andò a 69 anni ( era nato il 15 settembre 1947 ) mentre preparava i materiali di promozione della Fattoria in Città – la sua figura ed il suo insegnamento sono stati ricordati all’Ascom, dove gli è stata intitolata la galleria centrale della “casa” del Terziario, da lui concepita come tale e costruita curandone la realizzazione in ogni angolo.

Per consegnare un caleidoscopio di ricordi, Enrico De Maria, con l’aiuto di Emanuele Pozzolo, hanno preparato un libro a lui dedicato, che è stato presentato ad una folla composta di tanti amici, colleghi ed autorità.

Il titolo del volume dice tutto: Felix, Vercelli, l'Ascom, la Pro.
Con la famiglia, che amava profondamente, tutto il suo mondo.

Poi il momento più toccante, con le parole del Presidente Ascom Tony Bisceglia e di suo fratello Nando, per tanti anni con lui in tandem alla guida della prestigiosa associazione.
Abbiamo condensato in un video alcuni scampoli di questo sobrio pomeriggio dove tutti hanno potuto condividere sentimenti ed emozioni.

Tutto organizzato al meglio: sicchè lui avrà approvato con un misurato cenno del capo ed un sorriso appena abbozzato, illuminato dallo sguardo ironico e – certo – compiaciuto.