VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
21 October 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
VercelliOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Video Notizie
16/09/2018 - L'UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE HA VENT'ANNI - Mille laureati a Vercelli per festeggiare
Vent’anni dicono di una giovinezza. E oggi si è vista. Proiettati al futuro, la memoria di questi due decenni da quel 1998, quando l’Università del Piemonte Orientale divenne realtà, è l’occasione per una doverosa rievocazione delle tappe più significative di un percorso. Ma l’attenzione è tutta al futuro. Università “faro”, diceva il Rettore Cesare Emanuel nell’inaugurazione dello scorso anno accademico, enumerando i possibili modelli di interazione tra l’Ateneo ed i territori dove opera. La grande conurbazione del Piemonte Orientale, che vede nei confini tracciati dallo stilo del Legislatore per confezionare contenitori amministrativi, non già limiti e ragioni di separazione, bensì ragioni di unione. Così Vercelli, Alessandria, Novara, in questi 20 anni hanno avuto nell’Università del Piemonte Orientale un riferimento sicuro e dinamico per orientare i processi di crescita delle comunità. Oggi, però è festa. Uno straordinario sabato di VercelliPride, questo 15 settembre, che pure è la Solennità della Madonna Addolorata. Dopo il ritrovo al Pisu, il corteo dei laureati di questi vent’anni. I “Dottori” laureati nel nostro Ateneo sono migliaia, ma oggi i mille che sono qui non sono un’entità esigua. Hanno aderito veramente in molti: si vedono tutti nel filmato che offriamo ai Lettori, insieme alla gallery. Entrambi si concludono con la cerimonia di Piazza Cavour, il lancio del “tocco d’oro”. Il tocco è il caratteristico, di remota radice, copricapo che si accompagna alla toga. Cifra del completamento del corso di studi. Oggi lanciato in aria (ma subito ripreso, perché sarà un ricordo bello e importante) anche per “farsi vedere”, per dire a tanti giovani che non è necessario andare lontano per cercare l’Università “giusta”. E qui, a due passi da casa, a misura di studente, capace di un rapporto costante ed accessibile con il Corpo Docente. Capace altresì di rappresentarsi nel Mondo accademico con laureati e Docenti che ormai si sono fatti conoscere e non solo in Italia.